GO! Baby, Baby
 

GO! Baby, Baby

da: Accuquilt

Stampi Accuquilt per decorare i progetti ideali per i più piccoli
Formine di dimensioni diverse da utilizzare per l'appliqué sui vostri quilt. Perfette per decorazioni, accessori per la casa, per tutti i vostri progetti in patchwork. Applicate del fusible web sul retro delle formine per tagliarle e attaccarle facilmente!


Leggi l'approfondimento del nostro blog


Ci sono 0 opinioni su questo prodotto. ... Forse manca la tua?

[ACCGO-55037 #79289]
RicamoPatchworkQuiltingFeltro
€ 35.84 (incl. IVA)
 In Riassortimento


 
Tagliate per il successo!
AccuquiltLoro hanno riassunto tutto in uno slogan d’effetto – molto d’effetto – che recita, più o meno così: “Ami quiltare, ma odi tagliare? Ora c’è un nuovo modo di fare!”… Bene! Loro si chiamano Accuquilt e sono l’azienda americana che, secondo la mia modesta opinione, è destinata a rimanere nella storia del patchwork per la rivoluzione che vi sta portando. Il “nuovo modo di fare” sono le due macchinette che abbiamo il piacere di lanciare finalmente sul nostro sito: Go! Fabric Cutter e Go! Baby Fabric Cutter.

Non so voi, ma io amo il patchwork e, in effetti, non “odio” tagliare… Però, di sicuro, il taglio della stoffa è la parte che mi prende più tempo, mi crea più stress (sarà che la geometria non è mai stata il mio forte, fin dalle elementari! Ma, nonostante le mille accortezze e tutta la pignoleria di cui sono capace, quadrati, rettangoli e triangoli non mi vengono MAI perfettamente identici!!!) e, altrettanto certamente, è quella più faticosa e ingombrante, pur lavorando di preferenza con la rotary cutter Jumbo (la più grossa, e quindi più efficiente, disponibile) e con una base taglio non enorme (uso di solito la 45X60 cm)

Ecco! La “tecnologia” – tutta manuale, badate bene, e qui sta la parte geniale, dato che non dipendere dalla corrente è, già di per sé, un enorme vantaggio! – consente di evitare tutto il suddetto “sudare!!! Ed è identica per entrambi i modelli, che cambiano solo nelle dimensioni!

Si appoggiano fino a sei strati di tessuto sull’apposito stampo, gli si adagia sopra un tappetino di materiale auto-rigenerante (simile a quello delle comuni basi da taglio), si gira la manovella e lo stampo passa sotto due magici rulli fino ad uscirne completamente, con sopra le forme più classiche, per il patchwork tradizionale, o quelle più fantasiose, per l’appliquè, già tagliate e belle pronte da cucire!
Tagliare le nostre cotonine in questo modo non solo significa risparmiare ore ed ore di tempo (chi fa patchwork, come me, sa benissimo quanto ci vuole a tagliare con la comune taglierina rotante anche solo una cinquantina di rettangoli, triangoli, quadrati o cerchi! Per non parlare delle sagome più articolate, tipo cuori, stelline e soggetti natalizi vari, che, ovviamente, vanno tagliati rigorosamente a forbici!), ma vuol dire, soprattutto, dimenticarsi della geometria dato che le sagome così tagliate se ne escono magicamente perfette, con tanto di margini di cucitura già compresi!!!
Velocità e precisione di taglio sono le caratteristiche essenziali di queste due meraviglie e gli stampi disponibili coprono praticamente tutto lo “scibile” del mondo patchwork: 153 in totale, che includono tutte le forme più tradizionali, come quadrati, rettangoli (strisce comprese!), triangoli, rombi, cerchi, trapezi, parallelogrammi ed esagoni; oltre a quelle, immancabili, pensate per l’appliquè, tra cui Sunbonnet Sue e Overall Sam, le tipiche “gocce” del Dresden Plate, fiori, stelle, gattini, cagnolini, orsetti, passerotti e uccellini vari, casette, ramage per tutti i gusti, cuori, scritte e alfabeti, nonché 25 soggetti diversi per Natale e Halloween (un tripudio di Babbi, Renne, alberelli, cristalli e pupazzi di neve, zucche e gatti con la coda arricciata verso l’alto!)

Visto che era davvero impossibile mettere a catalogo tutti questi stampi in una volta sola, abbiamo cominciato a farne una prima selezione, ma, man mano, ne aggiungeremo sempre qualcuno, in modo che la scelta sia completa
Per cominciare a tagliare nel “nuovo modo”, non vi resta che scegliere lo stampo con le forme che desiderate e il relativo tappetino, a scelta nelle misure disponibili.

Questi supporti di materiale auto-rigenerante sono le uniche parti di consumo delle Go! Accuquilt, nel senso che sono le uniche che andranno cambiate dopo tot tagli, dato che entrambe le macchinette e tutti gli stampi sono praticamente indistruttibili!
Su ciascuna dima/stampo è chiaramente indicata la misura di supporto protettivo/tappetino da utilizzare, quindi non si può sbagliare
Infine, siccome vedo già i vostri occhi pieni di curiosità, vi ricordo che sia la Go!, sia la GO! Baby, tagliano in modo efficiente non solo i cotoni da quilting, ma anche il feltro e il jeans (fino a tre strati, a seconda del loro spessore) e i tessuti cerati e plastificati!

Ovviamente, per qualsiasi dubbio, curiosità o ulteriore spiegazione, aspettiamo tutti i vostri commenti e le vostre domande

Buon quilting (o dovrei dire “cutting”???!!!??) a tutte e alla prossima!
Sconto 5%
Se ti iscrivi ora alla Newsletter
Visa - American Express - Mastercard - Sofort - iDeal - Paypal - Diners Club - Postepay - CartaSI
© Cenina S.r.l. - IVA : IT01651310516 - R.E.A. 128424
Fax: +39-0575-033115 - Tel: +39-0575-421407 - E-Mail: shopping@casacenina.com